menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tenta il suicidio ad Atripalda: salvato dal vicecomandante dei carabinieri

Il disoccupato, sposato, due figli, aveva deciso di morire nella sua auto, con un sacchetto di plastica in testa, sigillato con il nastro adesivo

Ha tentato di sucidarsi chiuso nella sua Fiat Bravo di colore rosso parcheggiata in via San Lorenzo, nello spiazzale di fronte al Centro servizi di Atripalda. Il corpo all'interno ha richiamato l'attenzione del vicecomandante dei carabinieri Giuseppe Sullustrone ed ha trovato un 44enne di Atripalda che sembrava ormai esamine.

Il disoccupato, sposato, due figli, aveva deciso di morire nella sua auto, con un sacchetto di plastica in testa, sigillato con il nastro adesivo. Provvidenziale il salvataggio: è stato tirato fuori dall'auto, strappato il sacchetto dalla testa, praticato il massaggio cardiaco e il trasferimento immediato in ospedale. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Disfunzioni idriche in Irpinia: l'avviso di Alto Calore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento