rotate-mobile
Cronaca

Tentato omicidio di Parco Castagno, Valentino Vicino ammesso al rito abbreviato

La vicenda, che ha avuto inizio da un litigio apparentemente banale legato a una somma di denaro di soli 20 euro, ha assunto contorni tragici con l'uso di un'arma bianca che ha causato gravi lesioni ad Alex Aufiero

Accoltellò il suo amico Alex Aufiero al culmine di un litigio per 20 euro a Parco Castagno, Valentino Vicino è stato ammesso al rito abbreviato e verrà celebrato il 9 novembre davanti al gup Francesca Spella. A richiederlo è stato il suo avvocato Rolando Iorio, che il 23 maggio ha ottenuto la scarcerazione del 23enne di San Tommaso. Attualmente, il giovane è sottoposto agli arresti domiciliari. Stamattina Alex Aufiero, difeso dall'avvocato Nello Pizza, si è costituito parte civile nel processo che si definirà con il rito alternativo. L'episodio avvenne il 19 settembre 2022, un sabato sera a Parco Castagno. Nel corso dell'interrogatorio di garanzia, Vicino spiegò al giudice per le indagini preliminari che "avevamo bevuto e lui mi ha aggredito. Sono pentito, ma è lui che ha iniziato a colpirmi con delle bottiglie di birra".

La vicenda, che ha avuto inizio da un litigio apparentemente banale legato a una somma di denaro di soli 20 euro, ha assunto contorni tragici con l'uso di un'arma bianca che ha causato gravi lesioni ad Alex Aufiero. La situazione è ora giunta a una fase processuale cruciale, con l'ammissione di Valentino Vicino al rito abbreviato, un procedimento penale che prevede una riduzione della pena in cambio di una confessione dell'imputato.

La scelta di avvalersi del rito abbreviato è stata proposta dall'avvocato Rolando Iorio, difensore di Valentino Vicino, che ha sostenuto che la decisione era motivata dalla volontà del suo assistito di assumersi le proprie responsabilità e dimostrare pentimento per quanto accaduto. Il processo si svolgerà il 9 novembre e sarà presieduto dal giudice Francesca Spella. Nel frattempo, Valentino Vicino è stato rilasciato dalla custodia cautelare il 23 maggio grazie all'operato del suo avvocato difensore. Tuttavia, è stato posto agli arresti domiciliari per garantire la sicurezza pubblica e impedire la possibilità di commettere altri reati o di fuggire dalla giustizia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentato omicidio di Parco Castagno, Valentino Vicino ammesso al rito abbreviato

AvellinoToday è in caricamento