Specializzato in furti d'auto: bloccato due volte dai carabinieri

Un 39enne di Castelvetere denunciato due volte per lo stesso motivo: tenta furto di auto prima ad Avellino e poi a Castelvetere

I Carabinieri della Stazione di Atripalda hanno denunciato un uomo ritenuto responsabile del reato di possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli.

Un 39enne di Castelvetere sul Calore, già noto per reati contro il patrimonio veniva notato nel piazzale di un noto supermercato di Atripalda mentre si aggirava furtivamente tra le autovetture in sosta, guardando all’interno delle stesse e verificando se fossero o meno chiuse a chiave, facendo quindi ritenere che fosse intenzionato a compiere un furto.

I carabinieri, dopo aver meglio scrutato i movimenti del soggetto senza che questi potesse altrimenti accorgersene, lo raggiungevano repentinamente. Sottoposto a perquisizione veniva trovato in possesso di un cacciavite che lo stesso occultava sotto i pantaloni.

Il 39enne, inchiodato alle proprie responsabilità da tutte le evidenze raccolte, veniva quindi denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.

Lo stesso, a distanza solo di qualche giorno, è stato nuovamente denunciato dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Avellino. Questa volta notato nel capoluogo irpino da un cittadino che, a testimonianza dell’inestimabile valore aggiunto offerto dalla partecipazione della collettività al bene comune della sicurezza, non esitava ad allertare con tempestività il 112 segnalando il maldestro tentativo messo in atto dallo stesso malvivente che tentava di aprire un’auto in sosta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Bastava un attimo ai militari in servizio presso la Centrale Operativa, a comprendere che dietro quella animosa telefonata si celava una fondata notizia di reato. Giunti sul posto, alcuni testimoni fornivano ai carabinieri più chiare indicazioni sulla persona segnalata e sulla sua direzione di fuga. Grazie alle informazioni ricevute, dopo una breve ricerca i militari operanti individuavano e bloccavano lo stesso 39enne che, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria veniva nuovamente deferito in stato di libertà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Federica Panicucci, caffè col fidanzato ad Avellino

  • SuperEnalotto, vinti quasi 2mln di euro in Irpinia

  • Coronavirus, due nuovi casi ad Avellino e Atripalda

  • Il sogno di Giuseppe Capone: "Apro la mia pizzeria e punto tutto sulla mia terra"

  • Tra piscine naturali e cascate mozzafiato, il viaggio in Irpinia firmato eiTravel

  • Coronavirus, sono un 30enne avellinese e una giovane di Atripalda i nuovi positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AvellinoToday è in caricamento