rotate-mobile
Cronaca

Tensione a Piazza Libertà ad Avellino: donna in stato di alterazione colpisce una vetrina con una mazza

Una donna visibilmente in uno stato di alterazione mentale ha attirato l'attenzione di tutti brandendo una mazza e sferrando violenti colpi contro la vetrina di un negozio

Nel cuore di Piazza Libertà ad Avellino, un evento insolito ha scatenato tensione e preoccupazione tra i presenti. Una donna visibilmente in uno stato di alterazione, brandendo una mazza, ha sferrato violenti colpi contro la vetrina di un negozio. Ci siamo avvicinati per cercare di comprendere le sue motivazioni. La donna, con un accento dell'Est Europa, ha dichiarato con impeto: "Mi hanno rubato l'oro, mi hanno picchiata, lo rivoglio!". Le sue parole rivelano una profonda frustrazione e un senso di ingiustizia che sembrano essere alla radice del suo comportamento. 

Le volanti della Polizia di Stato sono state allertate immediatamente dai presenti e si sono attivate per individuare e localizzare la donna che, dopo pochi minuti, è stata fermata dagli uomini guidati dal vicequestore Gianluca Aurilia. Questo evento mette in luce l'importanza di fornire supporto e assistenza alle persone che si trovano in uno stato di alterazione mentale. È cruciale che vi siano risorse e servizi adeguati per affrontare queste situazioni, offrendo cure e sostegno a coloro che ne hanno bisogno. È necessario promuovere una maggiore consapevolezza sulla salute mentale e garantire che le persone che lottano con problemi psicologici abbiano accesso a un adeguato supporto, riducendo al minimo il rischio di incidenti e garantendo la loro sicurezza e quella della comunità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tensione a Piazza Libertà ad Avellino: donna in stato di alterazione colpisce una vetrina con una mazza

AvellinoToday è in caricamento