menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tennis, Starace assolto dall'accusa dell'illecito sportivo

Il Collegio di Garanzia del Coni lo scorso 12 dicembre aveva rinviato alla Corte d'Appello Federale della Fit il procedimento

La Corte d'appello federale della Federtennis ha assolto Potito Starace eDaniele Bracciali dalla contestazione di illecito sportivo per aver alterato i risultati di alcuni incontri al fine di realizzare guadagni illeciti tramite scommesse sportive ed ha inibito Bracciali per 12 mesi applicando una sanzione di 20mila euro per aver violato i principi dell'art.1 del Regolamento di giustizia relativo alla lealtà e alla correttezza sportiva. Il Collegio di Garanzia del Coni lo scorso 12 dicembre aveva rinviato alla Corte d'Appello Federale della Fit il procedimento nei confronti dei due tennisti, accogliendo il ricorso della Procura Generale dello Sport e della Procura federale. Il 10 ottobre, infatti, il giudice federale di secondo grado, in parziale accoglimento dei ricorsi di Bracciali e Starace avverso la sentenza di primo grado di radiazione, li aveva prosciolti dalla contestazione di illecito sportivo e comminato a Bracciali l'inibizione di 12 mesi e la sanzione di 20mila euro. Tale decisione era stata annullata dal Collegio di Garanzia del Coni che aveva trasmesso gli atti alla Corte per la rinnovazione del secondo grado di giudizio, conclusasi con la stessa decisione della prima sentenza. il giudice di primo grado aveva deciso la radiazione di Bracciali e Starace. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento