Teatro Gesualdo, chiuse le indagini: dieci le persone coinvolte

L’inchiesta della Procura verte sui bilanci consuntivi dell’ente

Teresa Venezia, sostituto procuratore presso il tribunale di Avellino, ha chiuso le indagini nei confronti dei dieci indagati nell’inchiesta relativa al teatro Carlo Gesualdo. Le accuse, nei confronti di quest'ultimi, sono di peculato, abuso d’ufficio e falsità ideologica commessa da pubblici ufficiali. Procura ha posto il mirino sui bilanci consuntivi dell’ente. Le Fiamme Gialle, successivamente, ne hanno accertato le false attestazioni.

Gli indagati

Tra gli indagati spicca certamente Luca Cipriano che, insieme a Monica Rosapane (addetta alla biglietteria), sono accusati di peculato, materiale e morale, per una cifra superiore ai 109 mila; in un lasso di tempo che va dal 2013 al 2016. Indagati anche il direttore Dario Bavaro, così come anche gli affidatari del servizio di contabilità (in un periodo diverso), Marino Giordano e Mario Ziccardi. Ancora, poi, ci sono gli altri componenti del servizio di amministrazione: Salvatore Gebbia e Carmine Santaniello, il collegio dei revisori dei conti, Ottavio Barretta, Antonio Savino e Antonio Pellegrino.

Adesso, si attende che il pm avanzi la richiesta di rinvio a giudizio. Una decisione, questa, attesa al termine dell’estate.

Potrebbe interessarti

  • Ciro ha bisogno di sangue e piastrine, possiamo aiutarlo?

  • Miss Italia, Montella incorona la sua Miss: è Alessia Bruno

  • Niente festival pirotecnico a Mercogliano: la tradizione si spezza dopo 70 anni

  • Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Avellino, ecco i nomi dei candidati

I più letti della settimana

  • Tremendo schianto frontale, quattro feriti

  • Banda al funerale, ma il prete si arrabbia: momenti di tensione in chiesa

  • Dal produttore al consumatore, inaugura ad Avellino la Bottega Campagna Amica

  • Scontro tra auto, tre feriti

  • Ciro ha bisogno di sangue e piastrine, possiamo aiutarlo?

  • Uomo schiacciato dal suo trattore, muore sul colpo

Torna su
AvellinoToday è in caricamento