menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dopo Pasqua si decide il futuro di Acs e Teatro Gesualdo

Nella giornata di ieri, a Palazzo di Città, si è discusso del futuro delle due controllate

Nella giornata di ieri, a Palazzo di Città, si è discusso del futuro del Teatro “Carlo Gesualdo” e di Avellino Città Servizi. Nella mattinata di ieri, stando a quanto riporta Irpinia News, il collegio dei revisori dei conti ha visionato i documenti contabili del teatro e di ACS e il parere è stato favorevole. Per quanto concerne il teatro, il piano di liquidazione di Foti, preparato da Marco Chiauzzi, dovrà passare all’esame dell’Aula per ottenere l'ok.  Stesso destino che attende anche il piano di ricapitalizzazione di Acs, redatto da Giovanni Greco. Ovviamente, i tempi tecnici impongono che se ne parli nuovamente dopo Pasqua. 

Il futuro di ACS 

Tra le due, il discorso più semplice è certamente quello concernente Acs. Per scongiurare il fallimento dell'Ente servirà la ricapitalizzazione. Il rischio fallimento, ad ogni modo, rimane improbabile, ma non impossibile.  

Il futuro del Gesualdo 

Per quanto riguarda il futuro del teatro, nell'immediato, la possibilità più plausibile è quella della gestione biennale affidata al Teatro Pubblico Campano.  La convenzione, ad ogni modo, dovrà essere modificata prorogando la scadenza fino al 31 luglio 2010, dato che l’attuale stagione è ormai terminata e il Tpc ha vinto un bando che ne prevede altre due. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento