menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Targhe alterne, i dati non migliorano: si rischia la proroga dell'ordinanza

Il ristagno dell’umidità nell’atmosfera complica ancora di più la situazione.L’unica, flebile, speranza è affidata al mutamento delle condizioni climatiche per scongiurare targhe alterne anche la prossima settimana

L’unica, flebile, speranza è affidata al mutamento delle condizioni climatiche per scongiurare targhe alterne anche la prossima settimana. Se le piogge arriveranno, si potrebbe evitare una nuova ordinanza di blocco al traffico cittadino.

I dati delle centraline, infatti non sono dei migliori.

Lunedì 14 dicembre le due centraline hanno registrato rispettivamente un superamento di 37 punti a via Scandone e 34 a via Piave. Non è andata meglio martedì 15 dicembre, la soglia media di pm10 registrata dalla prima centralina supera di 38 punti la media, di 35 la seconda. 

Il ristagno dell’umidità nell’atmosfera complica ancora di più la situazione.

Le polemiche per la rete dei controlli non mancano. Cosi come le contravvenzioni. Le strade di ingresso principali alla città sono pattugliate dalla polizia municipale. Ma non mancano i varchi liberi utilizzati dagli automobilisti per sfidare la fortuna. Di contravvenzioni sono state elevate una dozzina.

Ultimi due giorni di targhe alterne, con la possibilità oggi di circolare liberamente assegnata ai mezzi con l’ultima cifra pari. Permangono le deroghe per i mezzi ecologici e il divieto assoluto per quelli non catalizzati. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona Rossa, la precisazione della Regione Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento