Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Tamponi Lazio: discordanza tra i dati del Moscati e quelli di Futura Diagnostica

Ben 18 tamponi in più risultati positivi

Novità importanti sulla questione dei tamponi della S.S. Lazio processati alla Futura Diagnostica. Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, infatti, l’ospedale Moscati di Avellino ha riprocessato gli ormai noti tamponi al centro della bufera, riscontrando la negatività di Ciro Immobile e Lucas Leiva, ma la positività di Thomas Strakosha. Il Moscati ha riprocessato anche tutti i tamponi del gruppo squadra e dei familiari effettuati alla Futura Diagnostica, per un totale di ben 95 tamponi, trovando una disparità incredibile. Al laboratorio privato sarebbero, infatti, risultati positivi 7 tamponi, al Moscati invece be 25. Una discordanza di 18 tamponi che sarebbe già al vaglio della Procura. Taccone, unico indagato come presidente del CdA della Futura Diagnostica, intanto si difende attraverso i suoi legali e punta il dito sulle modalità di trasporto dal laboratorio all’ospedale dopo il sequestro effettuato dalla Guardia di Finanza nella giornata di sabato 7 novembre e la conservazione dei tamponi oltre le 48 ore (fra la prima analisi e la seconda sono passati quattro giorni), la soglia oltre il quale è necessario custodire tutto a meno 80 gradi, secondo le linee guida dell’Istituto Superiore di Sanità. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tamponi Lazio: discordanza tra i dati del Moscati e quelli di Futura Diagnostica

AvellinoToday è in caricamento