menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tagli agli uffici dei giudici di pace: chiudono Frigento e Calabritto

I comuni comunicano di non avere più i fondi per mantenerli e il Ministero li sopprime da subito. Ma c'è la speranza per salvarli

Scure del Ministero di Grazia e Giustizia sugli uffici dei giudici di pace in Irpinia. Si taglia Calabritto e Frigento poiché gli enti locali che avevano accettato di farsene carico hanno comunicato di non avere più i fondi per mantenerli. 

Da oggi, non potranno più accettare nuove controversie. Ma i comuni interessati potranno entro luglio chiederne la riapertura. 

Un passo avanti e due indietro. Le sedi, infatti, possono essere ”resuscitati” dai Comuni, i quali però devono sobbarcarsi tutte le spese, dai dipendenti fino all’immobile e le relative bollette. Unica esclusa, lo stipendio del giudice di pace. 

Il Ministero di via Arenula ha fornito nuove direttive agli enti locali.

Non basta una semplice richiesta, però. I Comuni dovranno specificare l’impegno di spesa, il personale che verrà messo a disposizione, dove si troverà la sede. Il Ministero, poi, si riserva di valutare la richiesta entro febbraio 2016.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona Rossa, la precisazione della Regione Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento