menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le parole del comandante Arvonio in diretta tv fanno svenire il collega di Nola

E' successo durante la trasmissione di Rete4 Quinta Colonna condotta da Paolo Del Debbio

Le parole di Michele Arvonio, comandante della polizia municipale di Avellino  durante Quinta Colonna, trasmissione di Paolo del Debbio su Rete4, fanno svenire in diretta il collega di Nola Luigi Maiello. Sotto i riflettori il caso del blitz anti-assenteismo che la scorsa settimana ha portato all’emissione di 63 avvisi  di conclusione indagini nei confronti di altrettanti dipendenti del Comune.

Il colpo di scena in diretta.  Del Debbio annuncia la  telefonata, di Michele Arvonio, originario di Nola e in passato  indicato tra i papabili alla guida dei vigili della città di Giordano Bruno.   Arvonio ha spiegato la sua telefonata: “Ho chiamato perché il dottore Maiello è stato licenziato dal Comune di Cercola. Si parlava di legalità e correttezza nella pubblica amministrazione,  volevo chiarire che quando un dipendente viene licenziato, dalla pubblica amministrazione non può svolgere ruoli di dirigente. Sindaco ben a conoscenza” e qui si sente male Maiello che prima di perdere coscienza ha la forza di replicare: “Attacco simile a quello della camorra, già subito in passato. Non ne posso parlare perché c’è una indagine in corso,  non mi aspettavo questo attacco”.

Uno scontro in diretta tra due rappresentanti delle istituzioni che si conclude nel peggiore dei modi. Mentre Del Debbio ribadisce che “ognuno si prende le proprie responsabilità di quello che ha detto”.

IL VIDEO

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scuola, medie e superiori in presenza: ecco quando

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus, nuovo decesso al Frangipane: muore 64enne

  • Cronaca

    Shock a Quadrelle, suicida il 25enne Saverio Fiore

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento