Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Dal Superbonus ai clan, il bilancio del Colonnello Minale alla Guardia di Finanza di Avellino: "Tre anni di successi"

"Celebriamo i 250 anni con un bilancio ricco di risultati: tre anni di operazioni e arresti, con oltre 1,6 miliardi di crediti indebitamente percepiti recuperati"

In occasione dei festeggiamenti per i 250 anni dalla fondazione della Guardia di Finanza, il Colonnello Salvatore Minale ha espresso profonde emozioni e tracciato un bilancio dei suoi tre anni di servizio nel capoluogo irpino. “Provo una forte emozione, perché questi 250 anni di festeggiamenti coincidono con i miei ultimi giorni di presenza: a settembre andrò via, e questo momento è ricco e carico di emozioni”.

Dal Superbonus ai clan, il bilancio della Guardia di Finanza di Avellino

Il colonnello Minale lascerà Avellino a settembre e sarà sostituito dal colonnello Leonardo Erre, proveniente dal nucleo di polizia economico finanziaria di Trieste. Durante il suo mandato, il colonnello ha guidato con dedizione la Guardia di Finanza di Avellino, ottenendo importanti successi. Cinquanta evasori totali scoperti nell’ultimo anno dai militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Avellino. È uno dei dati più importanti perché ha portato a un accertamento di base imponibile netta IVA per 69 milioni di euro e una maggiore imposta constatata IVA per 14.504.000 euro. Sono 118 i lavoratori in nero scoperti e 21 quelli irregolari. A fronte di questi dati, sono 52 i datori di lavoro sanzionati per utilizzo di manodopera irregolare. Sul fronte fiscale, invece, sono 573 gli interventi compiuti con un totale di rilievi IRAP pari a 119.335 euro e 3.614 le ritenute. In provincia di Avellino, sono 179 i soggetti denunciati per reati fiscali, 15 dei quali sono stati arrestati.

 “Ho trascorso tre anni intensi, cercando di guidare i miei valorosi uomini fronteggiando tutte le emergenze e contrastando il crimine economico, la criminalità organizzata e il crimine finanziario in ogni modo. Abbiamo ottenuto ottimi successi: basta citare il sequestro di 1 miliardo e 600 milioni di crediti indebitamente percepiti connessi al superbonus, ma non è stata l'unica operazione”.

Tra le operazioni più rilevanti ricordate dal colonnello, spicca anche il sequestro di 2.500 grammi di cocaina a Sant’Angelo dei Lombardi e numerosi arresti effettuati dalla Tenenza di Solofra contro organizzazioni criminali dedite all’emissione di fatture per operazioni fittizie. “Abbiamo portato avanti altre operazioni che coprono tutti i campi della nostra competenza. Ricordo il piano attuato per contrastare la crisi energetica: tutti i distributori stradali dell'intera provincia sono stati controllati per assicurare che i prezzi fossero equi e non ci fossero fenomeni distorsivi del mercato”.

Il colonnello ha poi evidenziato l'importanza del contrasto al gioco d’azzardo, all’evasione fiscale e al reddito di cittadinanza percepito indebitamente. “Quest'anno, dall'inizio dell'anno ad oggi, abbiamo contestato oltre 111 casi di reddito di cittadinanza percepito indebitamente, e tutti i 111 cittadini coinvolti sono stati denunciati all'autorità giudiziaria ed è stato proposto il recupero di 1 milione e 500 mila euro”.

In merito ai fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), Minale ha sottolineato la necessità di garantire l'uso corretto dei finanziamenti per prevenire infiltrazioni da parte dei clan camorristici. “Quello relativo ai clan camorristici è un pericolo che va scongiurato, perché si tratta di assicurare l'uso corretto dei fondi PNRR. Dobbiamo essere protagonisti, perché siamo noi gli unici a presidiare questa difficile battaglia, garantendo la legalità di tutti i finanziamenti”.

Infine, ha menzionato gli investimenti in tecnologia e le collaborazioni instaurate per rafforzare il contrasto al crimine. “Lo abbiamo fatto investendo in tecnologia, organizzandoci con lo sviluppo di progettualità e coinvolgendoci in protocolli di intesa firmati con la Camera di Commercio, la Procura della Repubblica di Avellino e di Benevento e con l'Agenzia delle Entrate. Siamo tutti insieme uniti per contrastare compatti questo pericolo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal Superbonus ai clan, il bilancio del Colonnello Minale alla Guardia di Finanza di Avellino: "Tre anni di successi"
AvellinoToday è in caricamento