menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Violenza in città, la Direzione Antimafia vuole vederci chiaro: summit in Procura

Le indagini vanno avanti

Gli ultimi episodi di violenza in città saranno oggetto di un tavolo di confronto tra la DDA di Napoli e il procuratore Capo di Avellino Rosario Cantelmo. Negli uffici di quest'ultimo, infatti, è atteso l'arrivo del procuratore di Napoli Giovanni Melillo, del procuratore aggiunto della DDA, Luigi Frunzio, e del sostituto procuratore Simona Rossi. Dal confronto dovranno venir fuori le misure da mettere in campo per contrastare quella che sembra a tutti gli effetti una pericolosa riorganizzazione della criminalità in Irpinia, anche se non è esclusa l'ipotesi di subentro da parte di clan esterni.

Intanto, le indagini vanno avanti e ai carabinieri potrebbero tornare molto utili le immagini di videosorveglianza per fare chiarezza sui colpi d'arma da fuoco nelle auto di Damiano Genovese (ai domiciliari, intanto, per detenzione illecita di arma da fuoco) e la bomba che ha distrutto la macchina dell'imprenditore Galluccio. Terzo episodio al vaglio degli inquirenti, invece, l'aggressione all'assessore Giacobbe, per la quale si cerca (anche con una serie di perquisizioni a Rione Mazzini) il complice ed un eventuale mandante del 27enne che già ha confessato. Non è chiaro se gli episodi sono collegati e se qualche clan stia operando azioni intimidatorie per imporre la propria supremazia, ma la cosa certa è che da anni Avellino non viveva momenti di così alta tensione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sono cinque le regioni che dal 10 maggio cambieranno colore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento