menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I figli vanno a scuola, il papà si suicida: trovato morto in casa

Originario di Nocera Superiore, viveva a Forino e in quella casa ha deciso di suicidarsi. I suoi due figli di 13 e 17 anni erano andati a scuola

Una vita che si è sempre più fatta difficile. Non solo la crisi economica ma anche i rapporti con la moglie non più belli come una volta. Aniello Balestrino, originario di Nocera Superiore, viveva a Forino e in quella casa ha deciso di suicidarsi. I suoi due figli di 13 e 17 anni erano andati a scuola. Lui solo in casa come spesso accadeva, dopo aver perso il lavoro. Pur di dare sussistenza ai figli si adoperava ai forni, nel bosco a tagliare legna.

La sua precarietà è cresciuta insieme alla sua disperazione. Mai un contratto di lavoro ma sempre irregolare. Una piaga alla quale molti devono sottomettersi pur di portare a casa qualche spiccio. Soldi che non bastavano più, tanto da voler affidare il figlio più piccolo ad una casa-famiglia in modo da potersi spostare e trovare lavoro all'estero. Sulla  pagina facebook ci sono i post della sua volontà di dire basta con la vita. Già l'aveva fatto in passato ma tutto era rientrato, semmai guardando il volto dei propri figli che gli stavano vicino.

Stamani il tragico epilogo. I carabinieri sono stati avvertiti da una conoscente. Al suo telefonino non ha risposto e si è impensierita. Arrivati in casa la drammatica scoperta: ha appeso alla corda la sua vita, la sua disperazione. Lasciando solo i due suoi figli e abbandonando per sempre la vita terrena.

  
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento