Agente della polizia postale si toglie la vita con un colpo di pistola

E' stato trovato morto nel bagno. Non si conoscono le motivazioni del suicidio

Ha deciso di togliersi la  vita sparandosi alla testa con la pistola d’ordinanza durante l'orario di lavoro. L'agente della polizia postale Antonio Rega, 44 anni, residente a Sperone ma originario della vicina Avella, ha compiuto l'insano gesto mentre era in servizio nel compartimento di via delle Repubbliche Marinare dell'ufficio postale di Napoli.

E' stato trovato morto nel bagno. Non si conoscono le motivazioni del suicidio. La vita dell'uomo è stata contrassegnata mesi fa dal lutto dei genitori che morirono a distanza di 24 ore uno dall'altro. Una persona ben voluta, mite, rispettoso e amico di tutti. Un dolore immenso non sono per i familiari ma per i tanti conoscenti. Una comunità sconvolta dalla triste notizia. Lascia la moglie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • 55enne di Mercogliano asintomatica aveva avuto contatti con alcuni commercianti

  • Ha un tumore al fegato: gli specialisti del Moscati gli donano una speranza

  • Shock a Mercogliano, spari contro un'auto con quattro giovani a bordo

  • Ennesima tragedia della solitudine, donna si toglie la vita gettandosi dal balcone

  • Coronavirus ad Ariano, dallo screening sierologico riscontrati circa 700 positivi

  • Omicidio suicidio a Roma: uccide la moglie e si spara dopo aver ferito il figlio

Torna su
AvellinoToday è in caricamento