Mercoledì, 29 Settembre 2021
Cronaca

Stupro sul Terminio, la pena è sospesa

Giovane condannato ma ritorna in libertà

Il gup, Paolo Cassano, ha condannato un giovane avellinese a scontare un anno e dieci mesi con pena sospesa. Il ragazzo, era accusato di violenza sessuale e stalking ai danni dell’ex fidanzata. I fatti risalgono al 2014, quando la ragazza era minorenne. L’imputato ha deciso il giudizio con rito abbreviato. La ragazza ha denunciato l’ex fidanzato dopo aver troncato la relazione. Il giovane, però, non si è arreso e ha cominciato a tormentarla.

I fatti

Una sera, il ragazzo l’ha costretta a salire in auto e, giunti sul Terminio, l’ha obbligata ad avere un rapporto sessuale. La difesa, rappresentata dall'avvocato Gaetano Aufiero, ha presentato una ricostruzione diversa; evidenziando le lacune emerse in fase di indagine.

L’accusato è nuovamente in libertà

Al termine della requisitoria del pm, Antonella Salvatore, la richiesta è stata di tre anni e sei mesi. Il gup, Paolo Cassano, ha riconosciuto la lieve entità della violenza e ha deciso per una pena più leggera.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stupro sul Terminio, la pena è sospesa

AvellinoToday è in caricamento