menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Striscia sui diplomi falsi alla Cisl, Melchionna: “Noi siamo parte lesa”

"Noi estranei, l’uomo era un collaboratore esterno e non avevamo idea di quanto accadesse"

Continua a fare scalpore il caso diplomi falsi alla Cisl Irpinia-Sannio, portato alla luce da Luca Abete. Probabilmente il servizio dell’inviato di Striscia sarà messo in onda durante il tg satirico di Canale 5 in programma questa sera.

Il segretario provinciale Mario Melchionna e i responsabili Salvatore Bonavita ed Elio Barbarisi hanno preso le distanze dal collaboratore che vendeva diplomi falsi ricevendo 2mila euro di obolo e hanno diffuso una nota stampa:

“Noi estranei – dice Melchionna – l’uomo era un collaboratore esterno e non avevamo idea di quanto accadesse, lo abbiamo sospeso immediatamente e denunciato i fatti alla magistratura, chiamata a fare chiarezza sulla vicenda, ma non possiamo permettere che per colpa di un singolo si infanghi il nome del sindacato”.

Al termine della conferenza, Melchionna e Bonavita hanno ricevuto una nuova visita dell’inviato di Striscia:

“Noi ti ringraziamo per il servizio – ha riferito il segretario provinciale al giornalista – e siamo fiduciosi nell’operatore della magistratura, ma noi della Cisl siamo parte lesa”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Finalmente riapre il Cinema Partenio di Avellino

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento