menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Strage del bus, ing. Bertini: "Incidente provocato dai freni"

L'insufficienza del sistema frenante del mezzo andava verificato prima

Nella giornata di ieri, alla presenza del giudice monocratico Luigi Buono del Tribunale di Avellino, sono stati ascoltati i testi nominati dalla difesa di Antonietta Ceriola, dipendente della Motorizzazione Civile di Napoli che, insieme al sig. Vittorio Saulino, sono accusati di aver presentato una falsa documentazione irelativa alla strage del bus, la terribile tragedia avvenuta all'altezza del viadotto Acqualonga, a Monteforte Irpino, nel luglio del 2013. 

L’ingengnere Alessio Bertini ha affermato che l’incidente dove trovarono la morte 40 persone è da attribuire ai freni del pullman. L’insufficienza del sistema frenante del mezzo andava verificato prima della partenza poiché le condizioni – come si è verificato – potevano mutare con estrema rapidità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, si aprono le prenotazioni per gli over 60

Attualità

Psicosi Astrazeneca, in Campania uno su tre rinuncia

Attualità

Ciclo vaccinale completo: la Campania ultima regione d'Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento