Strage del bus, ascoltati i periti di Autostrade

Continua senza sosta il processo concernente la tragedia di Acqualonga

Continua senza sosta il processo concernente la tragedia di Acqualonga in cui persero la vita 40 persone. Le ultime dal processo affermano che la Procura sta ponendo grande attenzione sulla condizione dei tirafondi e, in tal senso, sono stati ascoltati i consulenti nominati dalla Società Autostrade per l’Italia. Il Procuratore capo, Rosario Cantelmo, che ha condotto il controesame, ha interrogato i consulenti di Autostrade; quest’ultimi, infatti, erano stati incaricati di effettuare una perizia sul terribile disastro stradale. I consulenti, ovviamente, hanno cercato di dimostrare in tutti i modi l‘idoneità delle barriere, scaricando tutta la colpa all’imperizia dell’autista e alle condizioni del bus. Per loro, il protocollo previsto sarebbe stato seguito interamente e l’ammaloramento, sottolineato anche dopo la strage, non sarebbe stato visibile nei test precedenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali: i voti di tutti i candidati irpini

  • Elezioni regionali, chi sono i quattro eletti in Irpinia

  • Coronavirus, chiude il bar Nolurè

  • Elezioni regionali 2020: i risultati in Irpinia

  • A Mirabella Eclano uno dei wine resort più suggestivi d'Italia

  • Cgil: alla scuola elementare Palatucci, un provvedimento assurdo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AvellinoToday è in caricamento