menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Angelo Sateriale

Angelo Sateriale

"Stordo" e sei di Avellino, intanto sul web spopola il tormentone

Angelo Sateriale intorno al termine made in Irpinia ci sta costruendo una carriera artistica

Se dici “stordo” a qualcuno non sa il senso, ma ti riconosce che sei di Avellino. Ebbene il termine che indica una persona sostanzialmente idiota è made in Irpinia. Ma non tutti riescono a pronunciarla come si deve. Bisogna marcare la “t” e la prima “o”. Ma c’è anche chi ne fa un uso simpatico: stordò che sta per stordone.

Ma grazie a questo termine Angelo Sateriale sta spopolando sul web. Si definisce “filologo della stordaggine”. E nei suoi appuntamenti utilizza a secondo dei casi il dittongo.

"Stordo è la parola che ho usato di più nella mia vita –dice  Sateriale - dopo “mamma” e “papà”! Se stai a Montreal e senti una persona che dice questa parola, ti giri e ti viene spontaneo domandargli sei di Benevento? Sei di Avellino? È una parola che dà un’identità. È un insulto non volgare, è un’offesa non offensiva. È un modo di chiamare una persona che magari in quel momento non ha fatto una buona azione, oppure ha avuto uno scivolone sia verbale che fisico. È un misto tra stordito e stupido, ma anche un po’ cretino e scemo”.

Il videoclip ha una crescita esponenziale, soprattutto negli ultimi tempi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento