rotate-mobile
Cronaca Chiusano di San Domenico

Stalking, revenge porn e tentata estorsione: emessa la condanna per un 55enne

Presso il Tribunale di Potenza è stata emessa sentenza di condanna nei confronti di un uomo di Chiusano San Domenico

Presso il Tribunale di Potenza è stata emessa sentenza di condanna nei confronti di un 55enne di Chiusano San Domenico, accusato di stalking, revenge porn e tentata estorsione. L’uomo – difeso di fiducia dall’avvocato Claudio Frongillo – nel 2021, si è visto applicare la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla persona offesa, una donna di Potenza, appunto. Il Pubblico Ministero aveva chiesto la condanna ad anni 3 di reclusione, ma il giudice ha assolto l’imputato dal reato più grave – quello di estorsione – e lo ha condannato esclusivamente per lo stalking e il revenge porn. 

Una "vendetta" non una "tentata estorsione" 

La scelta del magistrato è stata dettata dal fatto che - la vittima - lamentava di aver ricevuto una richiesta estorsiva di 800 euro che, se non fosse stata soddisfatta, avrebbe spinto il 55enne a diffondere pubblicamente video che la ritraevano in atteggiamenti intimi; pubblicazione poi effettivamente avvenuta e da qui l’accusa di revenge porn. La difesa dell’imputato ha dimostrato che, in realtà, la somma era di 8mila euro ed era stato proprio l’uomo a corrispondere suddetta cifra alla donna nel giro di circa tre anni. Alla fine, quindi, è passata la tesi che non si trattava di un tentativo di estorsione ma, piuttosto, una vendetta nei confronti della donna che, tra l'altro, aveva frequentato soltanto online ma che non aveva mai incontrato di persona. 

Emessa la condanna 

Per questi motivi, il Tribunale ha ritenuto colpevole l’imputato dei reati di stalking e il revenge porn e, riconosciute le circostanze attenuanti generiche da ritenersi equivalenti alla contestata aggravante, lo ha condannato alla pena di anni uno, mesi uno e giorni 20 di reclusione, dichiarando la sospensione condizionale della pena subordinata alla partecipazione a specifici percorsi di recupero presso enti o associazioni che si occupano di prevenzione, assistenza psicologica e recupero di soggetti condannati per il reato di atti persecutori o più comunemente noto come stalking.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stalking, revenge porn e tentata estorsione: emessa la condanna per un 55enne

AvellinoToday è in caricamento