rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Montemarano

Smerciavano denaro falso: denunciate tre persone

Con una banconota da 20 euro falsa, avevano invano, prima, tentato di fare rifornimento in un distributore e, successivamente, di acquistare del buon aglianico in una cantina. Nella circostanza, inoltre, avevano cercato di "piazzare" dei carica batterie per cellulari ed un trapano

È andata male ai tre pregiudicati che  dopo essere stati denunciati in stato di libertà per i reati di “spendita di monete false e ricettazione”, sono stati allontanati con “foglio di via obbligatorio”.

Diverse erano state le comunicazioni pervenute alla Centrale Operativa di Montella che avevano segnalato una macchina, con a bordo tre loschi individui, aggirarsi nei comuni di Castelvetere sul Calore e Montemarano. Più precisamente, con una banconota da 20 euro falsa, avevano invano, prima, tentato di fare rifornimento in un distributore e, successivamente, di acquistare del buon aglianico in una cantina. Nella circostanza, inoltre, avevano cercato di “piazzare” dei carica batterie per cellulari ed un trapano.

Immediatamente i Carabinieri di Montella, avuta la notizia, hanno dato attuazione ad un articolato e consolidato dispositivo per intercettare l’autovettura e generalizzare i suoi occupanti.

In particolare, i Carabinieri della Stazione di Nusco, già di pattuglia nell’ambito dei consueti servizi disposti dal Comando Provinciale di Avellino, hanno fermato l’autovettura segnalata con a bordo i 3 soggetti tutti provenienti dall’hinterland napoletano.I rituali accertamenti mediante Banca Dati FF.PP. fatti dai Carabinieri hanno consentito di avvalorare i sospetti dei militari, i quali hanno accertato che i tre fermati avevano alle spalle numerosi precedenti penali a loro carico, principalmente per ricettazione e truffa.

I tre pregiudicati, pertanto, sono stati sottoposti a perquisizione, le cui operazioni di ricerca hanno permesso di trovare e sequestrare una banconota da 20 euro falsa, nonché una quarantina di carica batterie per cellulari da tavolo ed un trapano a batterie di provenienza illecita.

Oltre alla denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino, diretta dal Procuratore Capo, Dott. Rosario Cantelmo, non avendo fornito alcuna giustificazione circa la loro presenza in quel centro, sono stati allontanati con proposta di foglio di via obbligatorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Smerciavano denaro falso: denunciate tre persone

AvellinoToday è in caricamento