rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Cronaca

Sparatoria all'Ultrabeat, Antonio De Angelis condannato a 9 anni

I fatti risalgono al dicembre 2021, quando, all’ingresso dell'Ultrabeat Café, noto locale di Avellino, con il ferimento di Adriano Guarnieri, raggiunto all’addome da un colpo pistola

Nove anni di reclusione sui dieci richiesti dal Pubblico Ministero per Antonio De Angelis, il 28enne di Mercogliano accusato del tentato omicidio dell’addetto alla sicurezza dell'Ultrabeat Café, noto locale di Avellino. Nella giornata di ieri, gli avvocati Gaetano Aufiero e Alessandro Del Grosso, hanno discusso il rito abbreviato. Il giudice dell’udienza preliminare del tribunale di Avellino, Paolo Cassano, ha escluso le aggravanti del motivo futile, disapplicando la recidiva. 

La sparatoria nel dicembre del 2021

I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Avellino, all’esito di ininterrotte indagini condotte congiuntamente a militari della Compagnia di Avellino, hanno proceduto al fermo di polizia giudiziaria di Antonio De Angelis, il 28enne di Mercogliano, ritenuto gravemente indiziato di tentato omicidio e detenzione e porto illegale di arma da sparo.

I fatti risalgono alla notte del 19 dicembre 2021, quando, all’ingresso dell'Ultrabeat Café, noto locale di Avellino, con il ferimento di Adriano Guarnieri, 30 anni, di Atripalda, colpito all’addome da un colpo pistola. I Carabinieri, immediatamente accorsi sul luogo, constatavano quanto accaduto pochi minuti prima, avviando tempestivi accertamenti. A seguito delle attività di indagine si è arrivati, sulla scorta anche dell’acquisizione dei filmati del sistema di videosorveglianza attivo nell’area, all’identificazione del presunto autore che, rintracciato dai Carabinieri, dopo essere stato interrogato dal Pubblico Ministero, è stato condotto in carcere.  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparatoria all'Ultrabeat, Antonio De Angelis condannato a 9 anni

AvellinoToday è in caricamento