Cronaca

Sparatoria di Contrada, la ricostruzione arriverà dall'esame balistico

Risultano indagati per la vicenda altri sette giovani

Continuano senza sosta le indagini in merito alla sparatoria avvenuta a Contrada la sera del 9 gennaio nella quale è rimasto ferito il giovane rapper di Serino Federico Petrone. La Procura, nella giornata di oggi, affiderà l’incarico all'esperto balistico per esaminare l’arma e ricostruire la dinamica dell’accaduto.

Petrone, difeso dal legale Nobile Viviano, ha affermato che l'antagonista 18enne puntava la pistola alla testa, ma il proiettile non sarebbe partito. Il feritore, difeso dai legali Ettore Freda ed Edoardo Fiore, nell'interrogatorio davanti al GIP, ha negato questa ricostruzione. Al momento, il giovane 18enne si trova ai domiciliari per lesioni aggravate, porto abusivo d'arma e spari in luogo pubblico. Risultano indagati per la vicenda, infine, altri sette giovani.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparatoria di Contrada, la ricostruzione arriverà dall'esame balistico

AvellinoToday è in caricamento