Cronaca

Sorpresi a tagliare piante di castagno, assolti

Nel corso dell'arresto, gli inquirenti sequestrarono una motosega e tutti gli attrezzi del caso

É accaduto tutto il 10 Marzo 2016: P.S. e I.S., rumeni, rispettivamente, di 44 e 59 anni, venivano arrestati in quanto colti nella flagranza del reato di furto, aggravato dalla commissione del fatto in area boschiva protetta. 

Nel corso dell'arresto, inoltre, gli inquirenti sequestrarono una motosega e tutti gli attrezzi del caso.  

Il pubblico ministero, Dott.ssa Paola Galdo, chiese il rito direttissimo per i due arrestati ma, nella serata di ieri, il Tribunale di Avellino, presieduto dalla Dott.ssa Matarazzo, ha accolto la tesi difensiva, sostenuta dal difensore dei due arrestati, l’Avvocato Rolando Iorio. Assolti, infine, i due indagati.  

Il Pubblico Ministero, invece, aveva chiesto la condanna ad un anno e sei mesi di reclusione. Il mancato rinvenimento, sul posto, di veicoli idonei al trasporto del legname è stato uno degli elementi sostenuti dal difensore per confutare l’ipotesi accusatoria del furto. Le indagini, adesso, sono volte a  individuare i mandanti dei due uomini sorpresi a tagliare la legna, considerati i veri responsabili di quanto accaduto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpresi a tagliare piante di castagno, assolti

AvellinoToday è in caricamento