Solofra videosorvegliata, il sindaco Vignola: "Maggiore sicurezza al territorio"

La fascia tricolore spiega con una nota le prossime attività messe in campo per contrastare i fenomeni di microdelinquenza e criminalità

La fascia tricolore Michele Vignola spiega con una nota le prossime attività messe in campo per contrastare i fenomeni di microdelinquenza e criminalità. “Intendiamo impegnarci sempre più nella lotta al contrasto di qualsiasi forma di criminalità. Il tutto con l’obiettivo di cercare di garantire i più alti livelli di sicurezza sul nostro territorio.

Per questo metteremo in piedi un importante intervento, già programmato da tempo, di videosorveglianza che possa, ci auguriamo, fungere da forte deterrente per ogni forma di illecito. Lo scorso 29 ottobre, come Giunta Municipale abbiamo approvato la delibera per il ripristino e il riammodernamento con nuove tecnologie dell’ impianto di videosorveglianza (sei telecamere) lasciatoci in eredità dalla precedente Amministrazione. In più provvederemo ad installarne altre 7 da posizionare in tutti i punti strategici di entrata e uscita della Città. Precisamente in via Cerzeta angolo strada provinciale 163, via Consolazione angolo strada provinciale 5, uscita svincolo autostrada provenienza da Salerno, uscita svincolo autostrada provenienza da Avellino, località Castelluccia, località Modonna della Neve.

C’è anche l’intenzione di introdurre la videosorveglianza in via della Fortuna nonché in quelle residue aree del territorio dove solitamente si abbandonano  i rifiuti (anche se rispetto al passato queste zone si sono ridotte notevolmente grazie alla incisiva attività di vigilanza e sanzione svolta dall’Ufficio Ecologia e dalla Polizia Locale).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La strumentazione che sarà montata, insieme a delle videocamere mobili collocate in altri luoghi di Solofra, si dota delle  ultime innovazioni di settore. Il sistema infatti, tra le altre cose, effettua una vera e propria attività di vigilanza su persone e beni, sostituendo, in tutto o in parte, la presenza umana sul posto. Le videocamere saranno dotate di sensori meccanici o elettromagnetici esterni alle telecamere (ad esempio con la possibilità di rilevare il transito o la sosta di una autovettura), sistemi per la registrazione delle sorgenti video in continuo o su allarme, sistemi software di variazioni e analisi delle immagini . Infine tutte le telecamere disporranno di una gestione automatica di allarmi video mediante l’invio di segnali dalle strutture pubbliche e private verso la sala centrale operativa della polizia locale. E’ già stata indetta la relativa gara con il metodo dell’offerta economica più vantaggiosa per cui le ditte che partecipano al bando dovranno offrire anche  delle forniture e dei servizi aggiuntivi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca blocca la consegna di dolci e pizze anche a panifici e alimentari

  • Coronavirus, uno studio rivela: "Campania fuori dall'emergenza entro il 20 aprile"

  • Coronavirus in Irpinia: ecco la mappa aggiornata, Comune per Comune, al 3 aprile 2020

  • Bonus 600 euro, si parte il primo aprile: l'Inps spiega come averlo

  • Vaccino Coronavirus supera primo test, Todisco: "Buona notizia che porta la firma del dott. Gambotto"

  • Coronavirus, il bilancio è pesantissimo: 49 nuovi casi in Irpinia

Torna su
AvellinoToday è in caricamento