menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Solofra, riammodernata e potenziata la videosorveglianza

Gli apparati di videosorveglianza realizzeranno, dunque, postazioni di controllo complete con qualità di immagini nitide per ottimizzare la messa a fuoco anche in presenza di movimento. I flussi video registrati nei vari punti di ripresa convergeranno poi presso il Comando della Polizia Municipale

E’ la S.E.T.I (Società Elettrica Telecomunicazione Informatica) di Scafati la ditta vincitrice della prima gara telematica fatta dal Comune di Solofra (mediante procedura di richiesta d’offerta) per il riammodernamento e il potenziamento del sistema di videosorveglianza. Verrà messo in campo un importante intervento con l’impiego di soluzioni altamente performanti che migliorano notevolmente l’esperienza di monitoraggio. Da un lato il ripristino con nuove tecnologie del preesistente impianto di videocamere (6 unità).

Dall’altro l’installazione di altre 7 postazioni di controllo, ognuna dotata di 2 telecamere: la prima  funzionale a monitorare il luogo di ripresa, la seconda adibita alla lettura delle targhe veicolari. “Così – commenta Michele Vignola, sindaco di Solofra – avremo la possibilità di avere un vero e proprio censimento di chi entra ed esce dalla nostra città. L’obiettivo è cercare di garantire i più alti livelli di sicurezza sul nostro territorio, contrastando  qualsiasi forma di illecito”. “Tra il prossimo mese di dicembre e gennaio 2016 – annuncia il primo cittadino – l’impianto sarà installato e messo in funzione. Colgo l’occasione per ringraziare il capitano Graziano Lamanna,  comandante della polizia municipale di Solofra, e il consigliere delegato Luigi De Stefano”.

Gli apparati di videosorveglianza realizzeranno, dunque, postazioni di controllo complete con qualità di immagini nitide per ottimizzare la messa a fuoco anche in presenza di movimento. I flussi video registrati nei vari punti di ripresa convergeranno poi presso il Comando della Polizia Municipale dove sarà allestita una sala di controllo, cuore del sistema di videosorveglianza. Qui sarà predisposta una centrale operativa con un’avanzata workstation comprensiva di due monitor e di un sistema di visualizzazione a parete per il controllo e la gestione dell’impianto di videosorveglianza nonché per la memorizzazione dei dati provenienti dagli apparati di cattura video messi in campo. Il tutto nel totale rispetto della privacy. Le postazioni aggiuntive saranno collocate in tutti i punti strategici di entrata e uscita di Solofra: via Cerzeta angolo strada provinciale 163, via Consolazione angolo strada provinciale 5, uscita svincolo autostrada provenienza da Salerno, ingresso svincolo autostrada verso Avellino, uscita svincolo autostrada provenienza da Avellino, località Castelluccia e località Madonna della Neve.

“C’è anche – prosegue Vignola -  l’intenzione di introdurre la videosorveglianza in via della Fortuna nonché in quelle residue aree del territorio dove solitamente si abbandonano  i rifiuti. Anche se rispetto al passato queste zone si sono ridotte notevolmente grazie alla incisiva attività di vigilanza e sanzione svolta dall’Ufficio Ecologia e dalla Polizia Locale”. “Il ripristino dell’impianto di videosorveglianza lasciatoci e le nuove postazioni di controllo – conclude Vignola – andranno, dunque, a coprire una vasta area del nostro territorio. Ma non ci fermeremo qui. E’ nostra intenzione potenziarlo ulteriormente. A tal proposito, siamo in attesa che si apra la prima finestra di finanziamento del Pon Sicurezza per chiedere una sovvenzione al ministero dell’Interno funzionale, quindi, a rafforzare ancor di più l’intero sistema di videosorveglianza”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento