menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza casa: abusivi in Comune per ore, poi il sì del sindaco ad un incontro

Dopo aver ricevuto l'avviso di sfratti gli abusivi si sono presentati presso il Municipio: "Paghiamo gli affitti regolarmente e anche tutte le utenze, non capiamo perché dovremmo finire in mezzo alla strada"

Il caso sfratti ad Avellino tiene nella morsa l'intera amministrazione comunale. Una giornata difficile per gli amministratori irpini che si sono ritrovati i destinatari degli avvisi all'interno del Comune. Il clima non è stato dei migliori anche perché, come ormai da tempo si va vociferando in giro, il sindaco Paolo Foti si barrica nella propria stanza e non accetta di ricevere i cittadini.

Ma questa volta ha dovuto cedere ed accogliere gli occupanti abusivi. L'incontro è avvenuto insieme al Comandante della Polizia Municipale Michele Arvonio, ma gli occupanti abusivi destinatari di ingiunzione di sfratto non demordono. Dure le invettive: "Paghiamo gli affitti regolarmente e anche tutte le utenze, non capiamo perché dovremmo finire in mezzo alla strada".

L’intesa raggiunta con il Comune è quella della ricerca di abitazioni sfitte dove accogliere per lo più famiglie con bambini, anche molto piccoli, o di sostegno per il fitto in altri alloggi. La soluzione ipotizzata è di difficile percorrenza, serve solo a tenere calmi gli abusivi che si ritrovano senza un tetto. Ci sarà mai qualcuno che fitterà loro l'abitazione?

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento