Crisi Sidigas: Gip conferma il sequestro, ma per otto milioni di euro

Si ricorrerà al Riesame

Il Gip di Avellino ha confermato i sequestri a carico delle due aziende, a marchio Sidigas, di Gianandrea De Cesare. Il provvedimento, nel quale sono confermati tutti i gravi indizi di colpevolezza (dai reati tributari all'autoriciclaggio), segue la richiesta del procuratore Vincenzo D’Onofrio e del sostituto Vincenzo Russo, ma riguarda solo una cifra di 8 milioni di euro (a fronte dei 90 iniziali indicati nel sequestro d’urgenza). La società, tuttavia, impugnerà la decisione del Gip davanti al Riesame di Napoli, con il legale Claudio Botti pronto a costruire la linea difensiva contro le accuse della Procura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco il tragitto del giovane tornato da Codogno: "E' tornato in auto"

  • Coronavirus, di ritorno a Montefusco da Codogno: scatta il protocollo

  • Coronavirus, due fratelli tornano a Lauro da Codogno: scatta il protocollo

  • Avellino in lutto, è morto il "vigile urbano buono"

  • Torna da Milano con la febbre altissima, trasportato al Moscati

  • Coronavirus, Lauro, il sindaco: "Hanno viaggiato in treno e poi sono andati a prenderli in auto"

Torna su
AvellinoToday è in caricamento