Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Shock alla clinica Malzoni: donna perde la figlia al nono mese di gravidanza

La madre, 36enne, ha perso il bambino per gravi complicanze, l'azienda ha disposto un'indagine interna

Terribile tragedia quella accaduta alla Clinica Malzoni: una donna di 36 anni ha perso la bambina al nono mese di gravidanza quando mancavano pochi giorni dal parto. La famiglia Piccirillo aveva già preparato la stanza con tanto di culla e giochi per Antonia, così si sarebbe chiamata la bimba.

Stando alle ricostruzioni, la donna aveva effettuato l'ultimo monitoraggio il giorno prima e non presentava nessuna anomalia.

Ecco quanto dichiarato dalla donna ai microfoni di Telenostra: "Ero in cura perché, essendo stata operata di colecisti, avevo gli acidi biliali alti ed erano pericolosi per la bambina. Sono stata ricoverata per più di un mese alla Malzoni senza nessuno problema ma, la scorsa settimana, sono stata nuovamente ricoverata prima di partorire. Anche in questo caso nessuna anomalia. Mi hanno dimessa sabato. La sera e il mattino successivo sentivo mia figlia muoversi, domenica pomeriggio non la sentivo più e sono corsa in clinica, dove mi hanno detto che il cuore aveva smesso di battere".

Il management della Clinica Malzoni si è subito allertato e ha  avviato una inchiesta interna per conoscere le responsabilità. Il corpicino della piccola Antonia è stato trasferito all'Ospedale Moscati, dove sarà effettuata l'autopsia. Ottenuto il risultato, i genitori sporgeranno denuncia per sapere se ci sono eventuali responsabilità. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Shock alla clinica Malzoni: donna perde la figlia al nono mese di gravidanza

AvellinoToday è in caricamento