menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sequestrati 600 chili di botti illegali: denunciato un 50enne

L'uomo, già noto alle forze dell'ordine, è stato quindi deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino

I Carabinieri della Compagnia di Baiano, nel corso dei servizi finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati inerenti le materie esplodenti e delle violazioni riguardo il commercio di articoli pirotecnici, hanno denunciato alla competente Autorità Giudiziaria un 50enne del posto, ritenuto responsabile di abusivo commercio, trasporto e detenzione di materiale esplodente, e proceduto al sequestro di circa 600 chili di materiale pirico.

In particolare, i militari dell’Aliquota Radiomobile, coadiuvati da quelli del Nucleo Operativo, a seguito di specifici servizi di osservazione, hanno individuato un furgone di grosse dimensione il cui conducente, alla vista della Gazzella, assumeva un atteggiamento nervoso. Lo stesso veniva immediatamente costretto ad arrestare la propria marcia e fatto accostare in una piazzola di sosta a lato strada, in piena sicurezza.

I militari, una volta aperto lo sportellone dell’automezzo, hanno trovato diverse decine di scatoloni contenenti centinaia di artifici pirotecnici di diversa natura e tipologia (petardi, razzi, ecc.).

Tale materiale esplodente, che tenuto insieme può avere, in certe condizioni, un effetto micidiale, altamente pericoloso per la propria ed altrui incolumità, veniva detenuto e trasportato senza alcuna autorizzazione di polizia prevista dalla legge ed in totale violazione delle norme sul trasporto in sicurezza necessarie per tali di articoli.

Le operazioni di perquisizione sono state estese anche presso l’abitazione del 50enne fermato dove veniva rinvenuto, ben occultato nel garage e in un autovettura parcheggiata, un ulteriore quantitativo di materiale pirico della stessa specie.

Alla luce delle evidenze emerse, l’uomo, già noto alle forze dell’ordine, è stato quindi deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino, diretta dal Procuratore Dott. Rosario Cantelmo. I circa 600 chili di materie esplodenti sono stati sequestrati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Disfunzioni idriche in Irpinia: l'avviso di Alto Calore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento