menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Separati dal Coronavirus, Giuseppe e Rosina si ritrovano in corsia

L'emozione per quell'incontro è stata grande e i due, anche se provati dalla sofferenza, sono riusciti a prendersi la mano

Lei si chiama Rosina, ha 84 anni è di Avellino  ma risiede a Roma da anni: purtroppo ha contratto il Covid in una forma grave. La donna è ricoverata al San Filippo Neri, dove è stata intubata nel reparto di terapia intensiva. Lui, invece, si chiama Giuseppe, ha 82 anni è di Cassino ed è risultato positivo al covid insieme alla moglie, ma in forma più leggera: è finito in subintensiva nello stesso ospedale.

I due, lontani, soprattutto lui che stava meglio, si consumavano dalla nostalgia e dal desiderio di stringersi la mano; anche solo per un momento. Ma lei stava male, non poteva essere spostata. Un lieve miglioramento ha spinto infermieri e medici ha prendere la decisione di farli incontrare: trascinando i letti li hanno avvicinati nel reparto di terapia subintensiva. L'emozione per quell'incontro è stata grande e i due, anche se provati dalla sofferenza, sono riusciti a prendersi la mano.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, 67enne deceduta al Moscati

  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, due anziani deceduti al Frangipane

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento