menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sentenze pilotate, Mauriello al Gip: "Ho fatto segnalazioni ma non ho avuto vantaggi economici"

Mauriello è accusato di corruzione in atti giudiziari, assieme ad altri sei soggetti

Il giudice tributario irpino Antonio Mauriello, membro del Consiglio Nazionale della giustizia tributaria, difeso dall’avvocato Alfonso Quarto, scegliendo di collaborare, ha ottenuto di vedersi ammorbidita la detenzione, finendo ai domiciliari. Mauriello è accusato di corruzione in atti giudiziari, assieme ad altri sei soggetti. 

La versione di Mauriello

Mauriello, dinanzi al gip, ha ammesso di aver atto una serie di segnalazioni favorendo amici, ma ha smentito di avere ottenuto vantaggi economici a seguito di questi suoi interventi presso la commissione tributaria.

Il caso Sidigas

Per quanto concerne, invece, i ricorsi Sidigas, Mauriello affermava di non essersene mai interessato. Il giudice tributario, infine, ha stigmatizzato le affermazioni di Spanò, il giudice della commissione tributaria, e quelle di Naimoli, funzionario presso l’ufficio; sono stati proprio quest'ultimi, con le loro deposizioni, a metterlo nei guai.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona Rossa, la precisazione della Regione Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento