menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Studenti protestano in piazza: una "Buona scuola" solo per Renzi

Al microfono vengono ricordate le 'pecche' della riforma scolastica: l'alternanza scuola-lavoro, il preside 'padrone' e gli insegnanti precari. Gli slogan non mancano così come gli striscioni. Su tutti ha prevalso: 'Renzi bocciato'

Circa 200 gli studenti scesi in piazza per manifestare contro la "Buona scuola" ad Avellino; si sono uniti in corteo per attraversare il centro storico della città per poi raggiungere l'ex Eliseo. Rispetto al numero degli studenti che frequentano gli Istituti scolastici superiori, il numero è un po’ esiguo. Tanti invece i cosiddetti filonari che hanno usufruito dello sciopero per fare un giro con gli amici tra le strade della città senza partecipare alla manifestazione.  

Al microfono vengono ricordate le 'pecche' della riforma scolastica: l'alternanza scuola-lavoro, il preside 'padrone' e gli insegnanti precari. Gli slogan non mancano così come gli striscioni. Su tutti ha prevalso: 'Renzi bocciato', soprattutto perchè i giovani ritengono che il provvedimento voluto dal governo sia, nei fatti, una "non riforma". Tra le altre richieste dei ragazzi: maggiori finanziamenti per l'edilizia scolastica e garanzie per il diritto allo studio.

Margherita Iommazzo, una delle coordinatrici dell’Uds avellinese ha annunciato: “Vogliamo riprenderci Avellino e la Campania, dove dispersione scolastica e disoccupazione giovanile dilagano sempre di più, non lasciando possibilità a una generazione costretta a fuggire e fornendo linfa vitale alla criminalità organizzata”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Disfunzioni idriche in Irpinia: l'avviso di Alto Calore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento