rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Cronaca

Scomparsa Mimì Manzo: Alfonso Russo sceglie di non rispondere

Il giovane, accompagnato dai suoi avvocati Palmira Nigro e Serena Luce, ha così deciso in accordo con i suoi legali

Nella giornata di oggi, Alfonso Russo, uno degli indagati nella vicenda della scomparsa del 69enne di Prata Principato Ultra, Domenico Manzo, ha scelto di non rispondere al procuratore Domenico Airoma. Russo, accompagnato dai suoi avvocati Palmira Nigro e Serena Luce, ha così deciso in accordo con i suoi legali. 

La scomparsa di Mimì 

Domenico Manzo è stato avvistato l'ultima volta verso le ore 22.00 dell'8 gennaio 2021 dalle telecamere di un ristorante di Prata, mentre si incamminava verso la vecchia stazione ferroviaria in disuso nel comune irpino, poco distante dalla sua abitazione dove quella sera si stava svolgendo la festa di compleanno della figlia 21enne alla presenza di alcuni amici. Secondo le prime testimonianze, il 69enne uscì di casa per fumarsi una sigaretta, poi di lui non si seppe più nulla.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scomparsa Mimì Manzo: Alfonso Russo sceglie di non rispondere

AvellinoToday è in caricamento