menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scolaresca intossicata in gita, i ragazzi lasciano gli ospedali

Gli inquirenti indagano per capire cosa ha causato la violenta intossicazione alimentare degli alunni irpini

Arrivano aggiornamenti in merito alla questione relativa agli 11 ragazzini irpini che, nella giornata di ieri, mentre si trovavano in gita a Roma per visitare i monumenti della Capitale, sono stati colpiti da una violenta intossicazione alimentare. Gli alunni, tutti tra i 13 e i 14 anni, hanno cominciato ad accusare i malori mentre si trovavano sulla terrazza del Campidoglio. In molti si sono sentiti male al punto di svenire. Immediato l'intervento dei vigili della sezione Arce Capitolina, la polizia locale in servizio in Campidoglio. 

A palazzo Senatorio alle 15.30 sono giunte quattro ambulanze che hanno trasportato i ragazzi in tre ospedali: al Bambin Gesù, l'Umberto I e il San Camillo. Con loro i due accompagnatori, ma nessun genitore. Accanto ai piccoli, spaventati e sotto choc ma per fortuna non in gravi condizioni, gli agenti della polizia locale che hanno assistito e tranquillizzato i ragazzini fino all'arrivo dall'Irpinia dei parenti. 

Cosa ha provocato l'intossicazione alimentare resta un mistero

Disposte immediatamente delle verifiche presso l'hotel che ospitava la scolaresca. Qui sono stati consumati due pasti, la cena della sera del 21 marzo e la colazione il 22 mattina. Secondo le testimonianze un ragazzo già in mattinata si era sentito poco bene, proseguendo comunque le escursioni previste. Tra le ipotesi anche quella che a provocare il malore sia stato un pranzo a sacco che alcuni dei ragazzi avevano consumato da poco.  

Adesso, i giovani sono stati tutti dimessi e sono pronti a tornare ad Avellino. Magari, la prossima gita, il pasto è meglio portarselo da casa. 

Fonte Roma Today

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scuola, medie e superiori in presenza: ecco quando

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento