rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca

Scarcerato il pluripregiudicato che aveva aggredito un uomo con il piccone

I fatti risalgono alla mattina del 16 Dicembre, in strada a Contrada, a seguito di una rissa con un giovane trentenne

G.M., sessantacinquenne di Avellino, pluripregiudicato, arrestato in flagranza di reato dai Carabinieri della Stazione di Forino nella giornata di Giovedì 16 Dicembre 2021, è stato scarcerato questa mattina subito dopo l'udienza di convalida dell'arresto tenutasi dinanzi al Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Avellino, Dott.ssa Francesca Spella, all'interno del Carcere di Avellino.

L'uomo, assistito dal suo difensore di fiducia, l'Avvocato Rolando Iorio, ha risposto a tutte le domande che gli sono state rivolte dal Giudice.

Gravi le accuse mosse dalla Procura nei confronti del pluripregiudicato accusato di violazione di domicilio, danneggiamento aggravato, minacce, porto d'armi fuori la propria abitazione e detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente.

I fatti risalgono alla mattina del 16 Dicembre allorquando G. M., per cause ancora da accertare, iniziava a litigare in strada a Contrada con un giovane trentenne, F.G.

Dalle parole i due venivano presto alle mani.

Nel corso della colluttazione, G.M. prelevava dalla sua autovettura un piccone da carpentiere, con il quale cercava più volte di colpire il trentenne il quale riusciva a trovare riparo nel portone della sua abitazione. Il pluripregiudicato, a colpi di piccone, riisciva ad aprire il portone condominiale e a portarsi dinanzi alla abitazione del malcapitato, inveendo contro lo stesso ed iniziando a demolire a picconate la porta d'ingresso della casa.

Il giovane, impaurito, chiamava le Forze dell'Ordine denunciando quanto stava accadendo e nel contempo scappava dalla propria abitazione calandosi dal balcone.

G.M., avvedutosi della fuga della vittima, scendeva in strada e, ancora col piccone in mano, veniva fermato dai Carabinieri della Stazione di Forino arrivati nel frattempo. I militari, nel disarmare il pluripregiudicato, si accorgevano che lo stesso aveva repentinamente lanciato qualcosa in una aiuola poco distante. I Carabinieri riuscivano ad individuare l'involucro appena lanciato da G.M. rinvenendovi all'interno sostanza stupefacente del tipo hashish. A seguito di perquisizione personale, i Carabinieri rinvenivano sulla persona del pluripregiudicato altra sostanza stupefacente per un totale di circa 60 grammi, divisa in stecce già pronte per essere poste in commercio.

G.M. veniva pertanto condotto nel carcere di Bellizzi Irpino.

Questa mattina, in accoglimento delle richieste avanzate dal difensore del pluripregiudicato, si sono aperte le porte del carcere e G.M. ha ottenuto gli arresti domiciliari.

Il Pubblico Ministero, dott. Toscano, aveva invece chiesto l'applicazione della custodia cautelare in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scarcerato il pluripregiudicato che aveva aggredito un uomo con il piccone

AvellinoToday è in caricamento