Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Il boss Biagio Cava torna a casa, cosa succederà nel Vallo Lauro?

Quindici e Pago Vallo Lauro restano le roccaforti dei Graziano e dei Cava

Il boss Biagio Cava, dopo 11 anni di 41 Bis, esce dal carcere e torna a casa, nel Vallo, dove sconterà la detenzione domiciliare. Intanto, però, la geografia criminale in questo territorio e nel Nolano, da quel lontano 16 ottobre 2006, giorno dell’arresto di Cava, è molto cambiata.

In 11 anni sono emersi nuovi cartelli criminali e, cosa più importante, è giunta una nuova generazione di giovani camorristi. Sono in molti a chiedersi, adesso, cosa accadrà con il ritorno del boss ormai 62enne. Cava vorrà nuovamente imporre la sua volontà criminale? La paura tra la gente di assistere a una nuova scia criminale è tanta, anche e soprattutto perchè Quindici e Pago Vallo Lauro restano le roccaforti, rispettivamente, dei Graziano e proprio dei Cava. La presenza di quest’ultimi, infatti, è stata ampiamente confermata dalle relazioni annuali della Dia.

Basterà la stretta sorveglianza delle forze dell’ordine?

Ovviamente, non dobbiamo dimenticare che Cava non è tornato in libertà, bensì si trova agli arresti domiciliari ed è sottoposto a stretta sorveglianza. Basterà questo per tenere ben chiusa una dolorosissima e sanguinosa pagina della storia criminale irpina? Ai posteri l’ardua sentenza.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il boss Biagio Cava torna a casa, cosa succederà nel Vallo Lauro?

AvellinoToday è in caricamento