Cronaca

Scandone, nuovi sviluppi sul sequestro

I giudici hanno disposto la restituzione di quanto sequestrato agli aventi diritto Del Vecchio, Sorrentino e società Cooperativa i Guarracini

E' giunta la decisione del Tribunale del Riesame di Avellino che ha confermato il decreto di sequestro preventivo emesso dal Gip del Tribunale di Avellino nei confronti di Gianandrea De Cesare lo scorso 17 maggio "limitatamente al denaro rinvenuto sul conto corrente bancario della S.S. Scandone ed alla quota degli immobili della società Cooperativa I Guarracini appartenente a De Cesare Gianandrea. Annulla nel resto, disponendo la restituzione di quanto sequestrato agli aventi diritto Del Vecchio Bruno, Sorrentino Mariagiada e società Cooperativa i Guarracini per quanto di rispettiva competenza". 

Dunque, il Tribunale del Riesame ha disposto il dissequestro dei 3 milioni e mezzo di euro. Di conseguenza potrà ripartire il concordato proposto dai legali del club cestistico biancoverde, Achille e Fabio Benigni. Questi ultimi, nelle prossime ore, chiederanno la proroga di 60 giorni.

Un'altra novità riguarda l'attuale liquidatore della Scandone Luciano Basile che sarebbe stato sollecitato a convocare entro 10 giorni l’assemblea dei soci per prendere atto della revoca dell’incarico e procedere alla nomina di un nuovo liquidatore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scandone, nuovi sviluppi sul sequestro

AvellinoToday è in caricamento