menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Mango isolata, da luglio lo svincolo per il comune è ancora chiuso

I giovani del paese denunciano lo stato di disagio che sono costretti a vivere i cittadini

I giovani di San Mango sul Calore denunciano lo stato di abbandono in cui versano alcuni comuni dell'Irpinia a causa della chiusura dello svincolo Ofantina S.P 7 bis, per cercare di trovare una soluzione ad una situazione che sta creando non pochi disagi i cittadini hanno indirizzato una missiva al presidente della Regione Vincenzo De Luca, al Prefetto Carlo SESSA e al presidente della Provincia Domenico Gambacorta.

Di seguita la missiva:

"Siamo un gruppo di giovani di San Mango sul Calore, in provincia di Avellino, e manifestiamo a Voi il nostro sconforto per un’anomalia che sta diventando preoccupante normalità, come spesso succede in questo nostro Sud.
Ci riferiamo alla chiusura dello svincolo Ofantina S.P. 7 bis dir. San Mango sul Calore e vorremmo testimoniare lo stato di abbandono che coinvolge i cittadini di alcuni piccoli comuni della provincia di Avellino che ogni giorno, percorrendo quella strada, si sentono isolati, dimenticati, traditi e addirittura sbeffeggiati. Pur avendo avviato in diverse occasioni una campagna di denuncia pubblica, ad oggi non è stata trovata alcuna soluzione alla questione di nostro interesse.
In breve descriviamo i fatti. In data 15/10/2015 lo svincolo in oggetto viene chiuso per uno smottamento provocato da una frana. Solo dopo quattro mesi, precisamente il 23/02/2016, lo svincolo viene riaperto, in seguito a lavori di semplice pulizia della strada da massi e fango. In seguito ad un ulteriore smottamento, in data 25/07/2016, lo svincolo viene nuovamente chiuso e, ad oggi, non è stato fatto alcun passo avanti per la riapertura.
    In questa storia è importante sapere che le Istituzioni di competenza hanno pensato di risolvere la questione, il problema, la scocciatura organizzando, a nostro parere con molta superficialità ed azzardo, un'inversione di marcia in un altro svincolo.
    Vorremmo chiarire che lo svincolo in oggetto è necessario per raggiungere il nucleo industriale ed il PIP, oltre che il nucleo abitato, di San Mango sul Calore e i comuni di Paternopoli, Luogosano, Sant'Angelo all'Esca, Gesualdo, Fontanarosa, Mirabella Eclano e interessa un bacino di utenza di oltre 20.000 abitanti, oltre ad essere uno snodo di collegamento per raggiungere Ariano Irpino e l'autostrada NA/BA.   
    Siamo convinti che i nostri rappresentanti politici siano impegnati per lo sviluppo rurale, turistico, produttivo e ambientale delle aree interne, ma come possiamo realizzare questo sviluppo se poi le strade, basilare elemento di collegamento, vengono chiuse e abbandonate? Come possiamo vivere e contribuire a sviluppare il nostro territorio, se anche tornare a casa o rifornire le nostre aziende diventa un problema? La nostra difficoltà si protrae ormai da tempo e siamo intenzionati a portare avanti fermamente questa ed altre iniziative che serviranno alla riapertura dello svincolo in questione, provvedendo ad informare anche gli organi di stampa.
    Sicuri che chi di dovere prenderà opportuni provvedimenti e certi di un Vostro riscontro,  porgiamo distinti saluti".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Avellino usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scuola, medie e superiori in presenza: ecco quando

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, un'altra anziana deceduta al Covid Hospital

  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, il punto sui ricoveri al Frangipane

  • Cronaca

    Paura ad Avellino, incendio sul terrazzo di uno studio

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento