menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Computer di Rotondi in tilt: "Difendo la democrazia e anticasta mi attacca"

Un grave episodio di pirateria informatica ha distrutto l'archivio politico del presidente di Rivoluzione Cristiana, Gianfranco Rotondi. E' arrivata una email certificata con una intestazione istituzionale ben taroccata e, a seguito della apertura della medesima,si è verificato il danno

"Un grave episodio di pirateria informatica ha distrutto l'archivio politico del presidente di Rivoluzione Cristiana, Gianfranco Rotondi. E' arrivata una email certificata con una intestazione istituzionale ben taroccata e, a seguito della apertura della medesima,si è verificato il danno. A nulla è servito l' intervento dei tecnici informatici della Camera, che hanno potuto solo constatare l'irreversibilità del danno". Lo comunica l'ufficio stampa di 'Rivoluzione Cristiana'.

Rotondi provvederà a sporgere denuncia alla polizia postale, "tanto più che nella scorsa settimana egli stesso aveva denunciato, al posto di polizia della Camera, episodi di intimidazione a cui questo episodio può essere collegato". Rotondi riferisce che nelle ultime ore "una lettera anonima, di ingiurie e minacce, è stata recapitata e ritirata, nella sua casella postale, all' interno della Camera dei Deputati".

Anche questo episodio, si legge in una nota, "è stato denunciato e la lettera consegnata in originale agli organi preposti a indagini".

"L' anticasta sta distruggendo la democrazia in questo Paese. Per il fatto di difendere il prestigio del Parlamento e dunque, il potere del popolo sovrano, io sono oggetto di un attacco quotidiano che fin qui ho minimizzato, ma che inizia a preoccuparmi". Così Gianfranco Rotondi, presidente di Rivoluzione Cristiana, sui social, ringraziando quanti hanno espresso solidarietà.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona Rossa, la precisazione della Regione Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento