menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rom in Irpinia per commettere furti: bloccati dai carabinieri

Il responso dei rilievi fotografici e dattiloscopici confermava che tutti erano già ben noti alle forze di polizia nonché in possesso di numerosi alias, false generalità dichiarate in passato in occasione di pregressi controlli

Un arresto, quattro denunce in stato di libertà e cinque proposte per l’emissione di foglio di via obbligatorio, questo il risultato di una brillante intuizione investigativa avuta dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Avellino.

Sei cittadini romeni, quattro donne e due uomini tutti  di età compresa tra i 18 ed i 38 anni residenti in un campo nomadi della periferia capitolina, venivano bloccati dai carabinieri.

Il responso dei rilievi fotografici e dattiloscopici confermava che tutti erano già ben noti alle forze di polizia nonché in possesso di numerosi alias, false generalità dichiarate in passato in occasione di pregressi controlli, e che uno di essi, una 28enne, era gravata da un ordine di carcerazione poiché responsabile di reati contro il patrimonio commessi in provincia di Viterbo.

La donna veniva così tratta in arresto e tradotta presso la Casa Circondariale di Bellizzi Irpino.

All’esito di ulteriori sviluppi investigativi i Carabinieri raccoglievano elementi indiziari, a carico di quattro di essi, che ne portavano al deferimento in stato di libertà, alla Procura della Repubblica diretta dal Procuratore Dr. Rosario Cantelmo, in quanto ritenuti responsabili di un furto commesso nei giorni scorsi ai danni di una rivendita di tabacchi del capoluogo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona Rossa, la precisazione della Regione Campania

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, 86enne deceduto al Frangipane

  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, deceduto 68enne al Moscati

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento