Cronaca

Rissa nel carcere di Bellizzi, ci sono 11 imputati

Chiuse le indagini sulla terribile zuffa avvenuta nel 2016

La rissa avvenuta nel carcere di Bellizzi Irpino, avvenuta nel 2016, ancora se la ricordano. In quell'occasione, un detenuto si ritrovò due costole rotte e anche numerosi ematomi lungo tutto il corpo. Ad avere la peggio, nella grave zuffa, furono un 36enne serbo e un 24enne romeno, entrambi detenuti della casa circondariale. La maxi-rissa coinvolse anche altri nove uomini, principalmente napoletani e casertani. Ora, c'è stata la citazione immediata per gli undici imputati, quest'ultimi dovranno comparire in aula il prossimo 13 giugno; ad attenderli ci sarà il giudice Maria Rega. 

La vicenda 

La rissa è esplosa a causa di alcuni insulti razzisti rivolti ai due stranieri. Questa è stata la scintilla che, in brevissimo tempo, ha permesso alla fiamma di divampare. Le guardie penitenziarie hanno avuto enormi difficoltà a sedare la rissa e, quado questo è avvenuto, riversi al suolo c'erano i due stranieri, con il volto tumefatto e numerosi segni su tutto il corpo.  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa nel carcere di Bellizzi, ci sono 11 imputati

AvellinoToday è in caricamento