menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti, nuovo summit in Prefettura: cresce l'emergenza

52 comuni in emergenza, 130 tonnellate di umido al giorno da smaltire

Nuovo incontro in Prefettura per trovare definitivamente la quadra intorno all’emergenza rifiuti. A causa dello stop alla raccolta dell’umido nello Stir di Pianodardine, i sacchetti continuano ad accumularsi e la soluzione sembra lontana.

Questa mattina alle 11.30 i vertici delle imprese private, la provincia, Irpiniambiente e i sindaci dei territori interessati, incontreranno il Prefetto Carlo Sessa per rispondere ad un problema spinoso che attanaglia ben 52 comuni. Il quantitativo da smaltire ammonta a 130 tonnellate di umido al giorno, di queste fortunatamente, circa 80 stanno per essere trasferite verso l’impianto di Flumeri. Le altre 50 richiederanno obbligatoriamente l’intervento di privati, prima che la situazione degeneri.

Purtroppo però sembra difficile incontrare una soluzione condivisa con le aziende. Tra quelle interpellate: la Dentice Pantaleone di Montefredane, la Defiam di Serino e Fir ecologia di Manocalzati.  L’Irpinia spera che il vertice di stamane possa essere risolutivo, ma a guardare i fatti i disagi continueranno.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento