Cronaca

Rifiuta d'incontrare il figlio minore, l'ex moglie lo denuncia: assolto da tutte le accuse

La corte ha sottolineato che non si può costringere un genitore a vedere il proprio figlio se ha deliberatamente scelto di non farlo

Nel mondo giuridico, le questioni legate ai diritti dei genitori separati e al benessere dei figli sono spesso complesse e delicate. Un recente caso giudiziario ad Avellino, riguardante un uomo di 60 anni, ha sollevato importanti questioni sul diritto di visita e la libertà dei genitori nella gestione delle relazioni con i propri figli minori.

L'uomo, un libero professionista, è stato condannato in primo grado dal Tribunale Penale di Avellino a due mesi di reclusione per aver rifiutato di incontrare sua moglie e suo figlio minore, affidato alla madre dal Giudice della separazione. Questa situazione è emersa quando, nonostante il regolare pagamento del mantenimento per il figlio, l'uomo ha deciso di astenersi dal vedere suo figlio per alcuni mesi al fine di evitare situazioni conflittuali con l'ex coniuge. La madre ha denunciato l'uomo, sostenendo che egli stesse negando al bambino il diritto alla bigenitorialità.

Non si può costringere un genitore a vedere il proprio figlio

Tuttavia, di recente, la Corte d'Appello di Napoli, Sezione Penale I, ha assolto l'uomo da tutte le accuse, stabilendo che un genitore ha la libertà di scegliere se esercitare o meno il proprio diritto di visita sul figlio minore. La corte ha sottolineato che non si può costringere un genitore a vedere il proprio figlio se ha deliberatamente scelto di non farlo.

Questa decisione sottolinea che la legge non può forzare un genitore a interagire con il figlio, poiché tale decisione dovrebbe essere basata sulla volontà e sull'interesse del minore. L'avvocato Mario di Salvia, che ha difeso l'imputato in questa circostanza, ha sottolineato l'importanza di rispettare la libertà dei genitori nelle questioni di visita e ha elogiato la decisione della Corte d'Appello di Napoli. Ha affermato che questa sentenza riconosce la responsabilità dei genitori nella gestione delle relazioni con i propri figli, senza imporre obblighi coercitivi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuta d'incontrare il figlio minore, l'ex moglie lo denuncia: assolto da tutte le accuse
AvellinoToday è in caricamento