menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Resta chiuso il centro sportivo: gli iscritti chiedono il rimborso degli abbonamenti

A causa del contenzioso tra il Comune e la Polisportiva rischia di slittare la riapertura del Centro

Il contenzioso tra il Comune di Avellino e il centro sportivo rischia di penalizzare prima di tutti i cittadini. 

Gli utenti da tempo chiedono lumi sulla data della riapertura della Polisportiva di cui è legale rappresentante Aniello Cesaro, finito nel polverone giudiziario legato agli appalti truccati nel Comune di Sant'Antimo. 

La Polisportiva Avellino è l’associazione che gestisce il centro sportivo di via De Gasperi con un project financing già oggetto di un’ordinanza di sgombero da parte della Polizia Municipale di Avellino per l’interdittiva antimafia che aveva colpito Aniello. Un' ordinanza che ha scadenza oggi, ma di cui restano irrisolti alcuni nodi, in particolare quello legato alla futura gestione e quindi alla riapertura. 

Fin quando non sarà pubblicato ed espletato il bando di gestione la Polisportiva Avellino difficilmente verrà sfrattata dalla Piscina comunale. Dunque per gli iscritti si allontana la possibilità di poter usufruire degli abbonamenti spesso anche annuali già regolarmente pagati per partecipare alle attività sportive.

Nelle scorse settimane dalla pagina Facebook la struttura aveva pubblicato un post in cui si diceva pronta alla riapertura. Ma poi silenzio assoluto di fronte alle richieste continue degli abbonati che volevano più certezze.

"Vogliamo notizie sull'apertura e sugli abbonamenti pagati - scrivono".

"Al telefono non risponde nessuno - aggiunge qualcuno".

Un altro utente chiede:"Ho chiesto informazioni in Comune, visto che al centro nessuno risponde. Mi hanno detto che è molto difficile che la struttura riaprirà, stante la pendenza di un contenzioso. Potete darci chiarimenti in merito, soprattutto rispetto agli abbonamenti sospesi?".

Purtroppo nessuna risposta ad oggi è arrivata e intanto anche per i 30 lavoratori, stante la situazione attuale, non ci sono molte certezze. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Disfunzioni idriche in Irpinia: l'avviso di Alto Calore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento