Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca

Presunta corruzione, Renato Pingue potrà tornare a lavoro

L'ex dirigente dell’Ispettorato interregionale del Lavoro di Napoli era stato accusato di corruzione per  aver commesso un atto contrario ai doveri di ufficio

Il caso di Renato Pingue, l'ex dirigente dell’Ispettorato interregionale del Lavoro di Napoli era stato accusato di corruzione per  aver commesso un atto contrario ai doveri di ufficio, si arricchisce di un nuovo capitolo: il Tribunale del Riesame di Napoli, infatti, dopo la revoca della misura cautelare personale interdittiva, disposta dal Gip del tribunale di Avellino, ha annullato anche l’interdizione dai pubblici uffici e dal luogo di lavoro. Renato Pingue, dunque, potrà tornare a lavoro. 

Il Trinbunale di Napoli, aveva già alleggerito l’ipotesi di reato a carico di Pingue, riducendola a semplice modifica di una comunicazione ai lavoratori di una cooperativa che operava presso la società Capaldo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presunta corruzione, Renato Pingue potrà tornare a lavoro

AvellinoToday è in caricamento