rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Senza il Pronto Soccorso di Solofra il Moscati non reggerà, Festa: "È follia pura anche soltanto immaginare la chiusura"

"Abbiamo detto molte cose con fermezza e determinazione, chiudere il Pronto Soccorso di Solofra rappresenterebbe una sconfitta e un’offesa per l’intero territorio"

“Abbiamo detto molte cose con fermezza e determinazione, chiudere il Pronto Soccorso di Solofra rappresenterebbe una sconfitta e un’offesa per l’intero territorio; oltre che un gravissimo problema per il Pronto Soccorso del Moscati – a dichiarato il sindaco di Avellino, Gianluca Festa – la mia presenza al fianco del sindaco Vignola attesta l’importanza di ciò che rappresenta, per noi, il Pronto Soccorso di Solofra. Voglio evitare che peggiori ulteriormente la condizione del Moscati. È follia pura anche soltanto immaginare la chiusura di quel presidio sanitario. Bene ha fatto Vignola a impugnare l’atto perché questa è una battaglia che riguarda tutte le nostre comunità. Andrò anche io all’incontro con il Ministro Speranza. Dobbiamo fare sentire la voce di tutte le nostre comunità anche ai livelli più alti”.

La raccolta firme per la rimodulazione del centro storico di Avellino

“Trecento firme per rimodulare il centro storico? Io ne ho viste tremila per lasciarlo così com’è. C’è un’amministrazione che assume delle decisioni e, purtroppo, non si possono accontentare tutti. Stiamo immaginando, inoltre, la creazione di una scala mobile che possa consentire l’accesso su piazza Duomo dal parcheggio del teatro. Si vuole puntare non soltanto sulla valorizzazione del parco ma anche su di un collegamento importante che renderà più facile la vita alle attività del centro storico”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senza il Pronto Soccorso di Solofra il Moscati non reggerà, Festa: "È follia pura anche soltanto immaginare la chiusura"

AvellinoToday è in caricamento