menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Pronto Soccorso dell’ospedale Moscati, ancora una volta, è stracolmo

Occupati tutti i posti a disposizione. Il personale medico è allo stremo

Il Pronto soccorso dell’ospedale Moscati di Avellino è al collasso. Esauriti tutti i 35 posti letto con pazienti NON COVID. Da questa mattina, sono stati, infatti, tantissimi i pazienti che hanno raggiunto la struttura ospedaliera che sembra un vero “ospedale da guerra”.

A tutto ciò si aggiunge la possibile chiusura del plesso di Solofra per il quale, la Regione Campania, ha stanziato dei finanziamenti. Fondi che saranno destinati alla ristrutturazione della struttura sanitaria. Dunque, il Moscati, resta l’unico ospedale di riferimento.

Stando a quanto si apprende, invece, l'ala Covid dell’Azienda Ospedaliera di Contrada Amoretta può garantire ancora - circa - la metà della sua capienza.

Il sottopagato personale del Pronto Soccorso, inoltre, è provato non soltanto dalla spaventosa mole di lavoro, ma anche dalle troppe promesse di assunzione, previste anche dal piano aziendale, non mantenute. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scuola, rientro in classe tra caos e assembramenti diffusi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Automobilista ubriaco si sdraia in mezzo alla carreggiata

  • Cronaca

    Non mandano i figli a scuola: altri tre genitori denunciati

  • Cronaca

    Di notte in giro con una "scacciacani" priva di tappo rosso

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento