menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il programma Sì Viaggiare racconta l’Irpinia di Mancini e Scola

La puntata andrà in onda giovedì 30 marzo al termine del telegiornale di Rai Due, alle 13.30

La Baronia di Pasquale Stanislao Mancini e di Ettore Scola raccontata dal programma di Rai Due “Sì, Viaggiare”.

Sono loro i protagonisti virtuali del tour della troupe guidata dalla giornalista Lucia Buffo. Il servizio andrà in onda giovedì prossimo, 30 marzo, al termine del telegiornale di Rai Due, intorno alle 13,30. Un racconto originale della Baronia, e non solo. Un percorso che toccherrà dapprima Castel Baronia dove nei giorni scorsi, s’è tenuta la due giorni di convegni dedicata a Mancini, promossa dal comitato per le celebrazioni del bicentenario della sua nascita. La troupe Rai è stata nella casa natia del politico e giurista e ha visitato la mostra organizzata sempre dal comitato animato dal sindaco Felice Martone e dal presidente della comunità montana “Ufita”, Carmine Famiglietti. Poi la trasferta sulla diga Macchioni, affascinante opera di ingegneria idraulica gestita dal Consorzio di Bonifica dell’Ufita. Uno specchio d’acqua incastonato nel magnifico verde delle campagne di Castel Baronia.

A seguire Rai due ha ripreso il restaurato mulino perfettamente funzionante di San Nicola Baronia, il lavatoio e l’anfiteatro da 1.500 posti voluto dal sindaco Franco Colella, che ha fatto da cicerone nel mini tour nel suo paese, conclusosi con la visita all’agriturismo “Fontana dei Salici”. Le donne della famiglia Gesa, proprietarie dell’azienda, hanno illustrato la ricetta locale delle “puzzuttelle cu la menta”, mentre le esperte signore Maria e Lucia hanno mostrato la complicata e affascinante lavorazione a mano dei cesti di giunco, utilizzati per contenere formaggi e ricotte. Non poteva di certo mancare la visita alla casa di Ettore Scola a Trevico.

 Il servizio che andrà in onda il prossimo giovedì conterrà anche due escursioni fuori dalla Baronia. Una a Zungoli, l’altra ad Ariano Irpino. Nel primo caso, riflettori sui vicoli antichi e sulle grotte dove vengono conservati e stagionati i pregiati caciocavalli locali. Sul Tricolle, hanno colpito le suggestioni offerte dal castello e i pezzi conservati nel museo della ceramica. “Peraltro – è stato il commento del sindaco Domenico Gambacorta -, Pasquale Stanislao Mancini veniva eletto proprio nel collegio di Ariano Irpino”. Non è da escludere una nuova puntata di “Sì, Viaggiare” su questa parte della provincia, perché sono piaciute le bellezze di Carife, Frigento, Flumeri e Vallata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Stop ai vaccini AstraZeneca e Johnson & Johnson dal 2022

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento